Sovana


Sovana notteA pochi minuti dall'agriturismo troviamo il suggestivo ed antichissimo paese, città etrusca per eccellenza, sorge sopra uno sperone che ne ha garantito la difesa fin dall’antichità. Al suo ingresso spicca la rocca Aldobrandesca, entrando nella Piazza del Pretorio, si distingue sulla destra il Palazzo del Pretorio, ornato da una serie di stemmi scultorei. All’interno si trovano il Museo Archeologico e ed il Centro Documentale. Di fianco si distacca la Loggia del Capitano.
All’interno della Piazza troviamo il palazzotto duecentesco dell’Archivio che fu sede del Comune e dell’Archivio.Duomo Interno Sul lato sinistro della piazza sorge la Chiesa di Santa Maria, dove all’interno è custodito un raro ciborio preromanico, unico in tutta la Toscana.
Troviamo poi il Palazzo dei Marchesi Bourbon del Monte e le mura della Chiesa di San Mamiliano, annoverate tra gli edifici più antichi di Sovana.
Attraversando il del paese, alla sua fine si erge il Duomo, dedicato a S. Pietro Apostolo, considerato il più importante monumento medioevale e la casa natale di Papa Gergorio VII.
cavone 

Intorno a Sovana si trovano varie necropoli tra le più importanti troviamo la Tomba Ildebranda, la Tomba della Sirena e la la Tomba Pola, la Tomba del Tifone, la Tomba della Folonia, la Tomba dei Colombari e del Sileno.

 

 

 

 


Pitigliano


pitiglianopanoramaIl borgo di Pitigliano si trova a soli quindici minuti dall'agriturismo e si presenta come uno dei piu’ originali  e suggestivi della zona. Arroccato su uno sperone di tufo i le case spesso sbilenche, si affacciano sul vuoto del dirupo.
Al centro storico del paese si accede da un’antica porta, un tempo equipaggiata di ponte levatoio. Impomente è l’acquedotto cinquecentesco le cui arcate affiancano la via che conduce alla Piazza della Repubblica caratterizzata da due terrazze dalle quali si gode un eccezionale panorama e dove sorge il Palazzo Orsini. All’interno del quale si apre un elegante cortile dove è situato un pozzo esagonale, il Museo pitiglianofontanaCivico Archeologico, dove sono esposti reperti etruschi, Museo della Civiltà contadina ed il Museo Diocesano di arte sacra.Il centro storico, estremamente caratteristico mantiene l’antica veste medioevale. Organizzato su due vie principali disposte a ferro di cavallo, è impostato su vicoli, viuzze e piccole piazzole.Il sottosuolo del paese è un’autentica seconda città,  attraversata da cunicoli intercomunicanti e da antichi locali rupestri di età indefinibile.Degno di menzione è senza dubbio il  “ GHETTO “ , ovvero il quartiere ebraico che ha fatto guadagnare a Pitigliano l’appellativo di “Piccola Gerusalemme”, dove è possibile visitare la Sinagoga , il Museo del Patrimonio Ebraico ed il Forno delle Azzime. Da visitare sono poi  il Duomo con la sua torre campanaria; l’antica Chiesa di San Rocco e nei pitiglianoporsinidintorni di Pitigliano il Museo archeologico all’aperto “ Alberto Manzi “, le necropoli del Gradone e Poggio Buco, la Fonte dell’Olmo, il delle Santuario della Madonna delle Grazie, situato senza dubbio nella zona piu’ panoramica del paese, il Cimitero Ebraico, il Parco Orsini, i resti del Convento di San Francesco e ultime ma di certo non meno suggestive le Vie Cave.

 

 

 


 Sorano


toscanasoranoIl borgo di Sorano, a soli quindici minuti dall'agriturismo, arroccato sulla cima di una ripida collina tufacea, è circondato dalla profonda valle del fiume Lente. Abitato sin dalla lontana età del Bronzo è diventato poi una roccaforte etrusca.Da non perdere sono sicuramente: La Fortezza Orsini, con il suo complesso fortificato che si è sviluppato tra il XII ed il XVI secolo, con i suggestivi camminamento difensivi sotterranei, rara opera di ingegneria militare perfettamente conservata; La Chiesa di San Nicola (XIII sec.); Il Palazzo Comitale (XIII – XIV sec.); Il Masso Leopoldino, ovvero un terrazzamento tufaceo naturale che sorge proprio al centro del borgo e dal quale si domina la valle del Lente; la Porta dei Merli; il Ghetto Ebraico ed infine, lungo la strada per Sovana, la Necropoli di San Rocco, da cui si può godere di una sublime vista sul borgo. Appena fuori soranoportaSorano inoltre è presente un centro termale, le  “Terme di Sorano” appunto. L'acqua del tipo magnesiocalcica sgorga dalle sorgenti ad una temperatura di 37,5°. Il complesso è dotato di un proprio centro benessere dove personale qualificato è a disposizione degli ospiti. A soli 5 minuti da Sorano nel paesino di S. Quirico è situata una tra le più importanti testimonianze di archeologia medievale di tutto il Centro Italia: l’antica città di Vitozza. Questo centro, semi sconosciuto ed oggi completamente abbandonato è infatti considerato il più grande insediamento di abitazioni rupestri del centro Italia e secondo soltanto ai soramotermepiù famosi sassi di Matera. Il tessuto urbano di Vitozza e infatti caratterizzato da un patrimonio artistico di oltre 200 grotte scavate nel tufo che a partire dal secolo XII servirono come abitazioni umane, ricovero per animali e magazzini.

 

 

 


 Saturnia


SaturniacascateSaturnia si trova a circa venti minuti da Poggio Cava, famosa a livello mondiale per le sue terme di acqua sulfurea dalle indubbie proprietà curative e cosmetiche.Le acque solfuree sgorgano all'interno dello stabilimento ad una temperatura di 37° e alimentano varie piscine con cascate e giochi d'acqua. Per chi preferisce un ambiente naturale dove fare bagni in assoluto relax a stretto contatto con la natura ci sono le cascate del molino, l'accesso è libero e sono accessibili in qualsiasi periodo dell'anno. Da visitare sono la Rocca Senese, la Porta Romana con le mura poligonali etrusche e la Chiesa di S. Maria. Nei dintorni invece la necropoli di Pian di Palma e quella villanoviana di Sede di Carlo ed il Castello Aquarum di Poggio Murella. A due Passi da Saturnia si raccomanda di visitare il piccolo borgo di Montemerano vero gioiello di arte ed architettura.

 


Lago di Bolsena


lagobolsenaA circa trenta minuti troviamo il lago di Bolsena, formatosi in seguito ad un collasso calderico di alcuni vulcani, appartiene alla calena dei Monti Volsini ed è ritenuto il più’ grande lago di origine vulcanica d’Europa.Vanta un ambiente naturale quasi completamente incontaminato ed è uno dei pochi grandi laghi italiani ad essere completamente balenabili. Dalle sue acque bolsenacastelloemergono due isole, la Martana e la Bisentina; un servizio di navigazione con partenza dai paesi di Bolsena e Capodimonte consente di circumnavigarle. I paesi intorno al lago sono tutti caratteristici; Capodimonte con la sua bellissima spiaggia ed il Palazzo Farnese, Marta con il suo bellissimo centro storico ed il Lungolago dei Pescatori e poi Bolsena e Montefiascone.

 

 

 


Orvieto


orvietoUn'altra destinazione interessante è la città di Orvieto, a circa 50 km, in Umbria. Orvieto ha molti monumenti che la rendono unica e famosa: il Pozzo di San Patrizio, il grande Duomo, la Rocca Albornoz, il Palazzo del Popolo. In particolare il Duomo è un capolavoro dell'architettura gotica; Una serie di sculture e bassorilievi decorano la facciata rendendola unica e spettacolare alla vista dei visitatori, che dalla grande piazza antistante possono vederla in tutto il suo splendore.

 


Monte Argentario


argentariosstefanoA 50 km vi aspetta l’azzurro mare del Monte Argentario, con le sue calette ed i suoi fantastici paesi: Porto Santo Stefano, Porto Ercole, Orbetello. Il promontorio dell’Argentario era originariamente un’isola, che nel corso del tempo si è venuta a trovare collegata con la terraferma per il sollevamento del Tombolo della Feniglia e poi del Tombolo della Giannella. Potete trascorrere una giornata al mare sugli scogli dell’Argentario oppure scegliere una delle tante spiagge circostanti: Feniglia, argentariocalaviolinaTalamone, Ansedonia, Capalbio. Dal Monete Argentario, ogni mattina nel periodo estivo, sono in partenza numerosi traghetti  diretti alle stupende isole dell’arcipelago come l’Isola del Giglio o quella di Giannutri.

 

 

 


Monte Amiata


amiataPer chi ama la montagna sia d'inverno perché appassionato di sci, sia d'estate per gli appassionati di trekking, passeggiate ed escursionismo a circa 45 km da noi si trova il Monte Amiata, il principale rilievo montuoso della provincia, raggiunge infatti, nel suo punto più alto, i 1738 mt di altitudine. La vetta del Monte Amiata è organizzata per un'ottima ricettività turistica estiva e naturalmente invernale come complesso sciistico. Lungo i versanti del Monte monte amiataAmiata sorgono inoltre vari paesi, più o meno grandi, con un notevole interesse dal punto di vista storico ed artistico. Tra questi ricordiamo Semproniano, Seggiano, Castel del Piano, Arcidosso, Cinigiano, Monticello Amiata, Abbadia San Salvatore e Piancastagnaio.

 

 

 


 

© 2015 Agriturismo Poggio Cava. - Loc. Poggio Cava - Sovana (GR) - P. IVA 01651500538          Mappa del sito